Dimenticata la password?
Inserisci le tue informazioni

La comunità
Reti sociali

Per cortesia tieni diritto il telefono

Julien Escot

Cocktail Firmato
23 anni
Esperienza

Regole del bar di Julien Escot

Il bar non è la fine ma l’inizio.

L’unica statua che metterei nel Papa Doble è quella di Ernest Hemingway al Floridita dell’Havana.

Aiutate il vostro cliente a sentirsi speciale e a casa propria ed egli passerà più tempo e spenderà più soldi nel vostro bar.

Quando apre un bar, il barman deve porsi una domanda: lavora per ricevere approvazione dai suoi amici barman o per soddisfare le aspettative dei clienti?

Fare il barman non riguarda le competizioni ma l’ospitalità. La forza di noi barman francesi sta proprio nel nostro senso di ospitalità e nella nostra cultura culinaria.

La cosa che so fare meglio di qualsiasi altra è analizzare, il che non è male per un barman.

Sono tutto fuorché un uomo di scienza.

Se dopo aver controllato le provviste del bar avete ancora le idee poco chiare, forse per trovare lumi dovreste chiedere spiegazioni.

Le scarpe buone sono quelle comode dentro e belle fuori!

I giornalisti ci chiedono praticamente tutto, eccetto quante ore al giorno lavoriamo!

Lo sporco che mi irrita maggiormente è quello che c’è dietro al bancone di alcuni bar.

Un buon barman sa cosa volete meglio di voi stessi. Dopo aver fatto alcune domande deciderà qual è la bevanda più adatta per quella persona in quel momento. Se non è così, andate in un altro bar!

Un sorriso trasmette simpatia: questo non si impara davanti a uno specchio…

Non potrei vivere senza progetti, obiettivi, ambizione, passione e soprattutto senza libertà!

Prova il cocktail Bistecca al rum di Julien Escot

Prova il cocktail Bistecca al rum di Julien Escot

Hai disabilitato javascript nel tuo browser. Il nostro sito web non funziona bene senza di lui.Per cortesia, abilitalo.